All posts tagged: Spagna

What’s it like to spend 36 hours in Madrid? // 36 a Madrid – quante cose si riescono a fare?

Oh, well, well if one is not living in Madrid (anymore) should be advised by a doctor to go and visit it once each quarter or at least twice a year 🙂 It’ll probably be because I spent some of the best years of my life there, almost 3, and I have really excellent memories here and this for sure helps, but Madrid has something rare that not many cities have. It is beautiful indeed, but if you compare it to some other cities, well, it’s not the most beautiful one. Nonetheless it has that something that attracts one as a magnet! It’s full of life 24 hours, it has delicious food, so every time you can’t avoid the classics (jamon, pan tomate, tortilla, etc etc…), elegant avenues, of the kind that belong to a capital, but also arty & innovative lanes, that lively & friendly attitude of people, more relaxed, prone to enjoy themselves despite everything else, that is “sexy” and addictive. Even if we probably stayed not even 36 hours I believe, we …

Salmorejo: Ricetta estiva rinfrescante / Summer Recipe from Spain

E’ tempo di un’altra ricetta. Ora, febbraio, in Australia siamo in estate, ma Melbourne ha un clima molto particolare, quindi fa’ caldo quando vuole lei, ma in questi giorni siamo decisamente sopra i 30° gradi e allora ho pensato di cucinare qualcosa di fresco per cena. Qualche anno fa’ l’idea di mangiarmi un salmorejo, una variante del gazpacho, mi avrebbe assolutamente inorridita, ma dopo 2 anni e mezzo in Spagna, mi ci sono abituata, anzi me ne sono innamorata. E per questo ieri, viste le calde temperature, ne avevo proprio voglia! 🙂 Ma allora cos’è il salmorejo? E’ una minestra fredda a base di pomodoro della tradizione andalusa. INGREDIENTI (per 2 persone come pasto, per 3-4 come antipasto alla spagnola): . 500g pomodori spelati e tagliati a tocchetti . pane secco, del giorno prima magari, a tocchetti. Quanto ne metterete influirà sulla densità della crema. . 100ml olio, aggiungere poi a piacere . 1 spicchio d’aglio, ma si puo’ iniziare con metterne metà e poi eventualmente aggiungerlo dopo . un pizzico di sale . 1 …

Intervistata dal progetto ‘Wowanderlust’ di Alice Avallone

Sorry guys, this is an interview, for now only in Italian, by an Italian Web Project (www.wowanderlust.it) on Travelling. Come dice Alice, ci siamo conosciute tramite mia sorella, che ha pensato alla sorellona e ci ha messo in contatto sapendo che la sua ex-collega sarebbe stata in Australia per un periodo. Purtroppo non c’è stata ancora l’occasione di conoscersi dal vivo qui in Australia, ma chissà che non avvenga prima poi e proprio in Australia. Le cose che mi hanno colpito di Alice sono state il suo entusiasmo, la volonta’ e capacità di tramutare in realtà i suoi sogni e la sua disponibilità. Ho sentito, anche senza essersi mai conosciute, che c’era qualcosa in comune: la voglia di fare, di creare, di non smettere di sognare e la passione di viaggiare con questo suo nuovo progetto “Wowanderlust”. Mi son offerta di collaborare perchè mi aveva ispirato l’idea attraverso un suo post, ed eccone il frutto. Link all’intervista: http://www.wowanderlust.it/cosa-sapere-prima-dell-australia-i-consigli-di-valeria/ Vuol essere semplicemente una testimonianza non esaustiva, concernente la mia esperienza finora, rispetto alle domande di Alice. …

TasMANIAC – Chapter 2

It’s the 31st of January, 1 month in the new year and that’s when I usually, but probably most of the people are, start missing holidays, being somewhere else than your home and the ‘no worries’ mindset. So that is why I’ll go on with the 2nd chapter of TasMANIAC! I don’t remember if I already told you that we got our rental car canceled, so we quickly had to re-plan our trip and since we had 4 full days, we decided to take it slowly. We spent 1 ½ day in Hobart, starting from our Xmas evening, where we were wandering around the city craving for something to eat. Everything was closed, it was windy and probably we were not that well equipped. we knew ‘Tassie’ was a bit colder, but we were still in the summer months, but the wind is always the guilty one. Anyway, finally at the seaport, we see some people and some lights, a Fish & Chips: Fishy Business. It’s just in front of Mures, which is supposed to …

Buon anno! / Feliz año Nuevo/ Happy New Year

Quest’anno avendo passato il capodanno in Australia ho guardato alle celebrazioni di capodanno in giro per il mondo con più interesse, soprattutto quelle avvenute in Europa. E pensare che l’anno scorso ero a Madonna di Campiglio, in un rifugio, il ‘Montagnoli’, con amici per un classico capodanno sulla neve. E con un’inaspettata mossa alla 007 per poterci bere lo spumante, abilmente nascosto nella neve dai nostri amici per stare in fresco. Divertente! Ma chi l’avrebbe mai detto che 9 mesi dopo ci sarebbe stato questo drastico cambio e sarei finita nuovamente ‘Downunder’, in Australia, e precisamente a Melbourne?! Sinceramente non mi è neanche passato per l’anticamera del cervello (espressione spesso usata da mia mamma)! Comunque buon anno a tutti! Quest’anno niente tradizione de ‘las doce uvas’ come in Spagna, che mangiano 12 chicchi d’uva, uno ogni rintocco fino alla mezzanotte. Quest’anno capodanno completamente opposto e cioè in spiaggia, con il caldo, l’umidità e le palme.  Non c’è proprio da annoiarsi. Godetevi le foto e che il 2013 sia un anno fantastico per tutti!!! ———- // …

Banderas: amarilla-roja … azul-roja / Spanish Flag, Australian Flag / Bandiere e cugini

Hasta hace muy poco estaba acostumbrada a ver la bandera espanola por Madrid. Y muchas veces la enorme bandera espanola de Plaza Colòn. En Italia, si no vives en Roma o no es el 150 anho de la Republica, normalmente no ves muchas banderas por las calles. O por lo menos si hay, no son tan grandes. Creo que no somos muy nacionalistas ni patrioticos al no ser que hay la Euro Copa, el Mundial o estamos fuera de nostro paìs. O por lo menos eso parece. El otro dìa estaba corriendo y de repente me encuentro con la bandera australiana delante. Y he pensado como cambian las cosas tan rapido. Durante casi 3 anhos he visto la bandera amarilla y roja y ahora desde hace 3 meses ya ha cambiado de color. Es azul, roja y con un poco de blanco. Ya, porque ya estoy en Australia y otra etapa ha comenzado. Me llevo todo lo bueno de Espana en mi corazòn, me he ido màs rica, no de dinero, quizàs un poquito sì …

Turismo in aumento / Tourism is growing

Leggete qui dal Corriere della Sera: http://www.corriere.it/cronache/12_novembre_06/un-miliardo-di-turisti_157b76b2-281c-11e2-9e66-88ac4e174519.shtml Nonostante la crisi il turismo è in aumento, chiaramente nei paesi emergenti. E l’Italia si posiziona 5a come destinazione mondiale dopo USA, Francia, Stati uniti, Spagna e Cina. E’ sicuramente una nota positiva. Vuol dire che le persone continuano a viaggiare e non si è persa la voglia, di scoprire, conoscere, sperimentare. L’Italia con destinazioni come Roma, Venezia e Firenze, solo per citarne alcune, forse potrebbe fare di meglio! Se solo sapessimo venderci e si agisse tutti verso la semplificazione dei processi, la protezione e la valorizzazione delle nostre bellezze! Comunque 5° posto non rimane poi male. Viva l’Italia! ———- // ———- I just read an article on the Corriere della Sera that says that tourism is increasing beyond the crisis and that we’ll be reaching 1 billion of tourists travelling by the end of this year. Being Nov 13th the Day estimated to be the dya of the number 1 billion tourist and OMT will celebrate it. Italy is 5th among the tourist choices worldwide after the …

Caffè Brunetti Melbourne, Dubai e Singapore. A Melbourne, come essere in Italia. / Caffè Brunetti Melbourne, Dubai Singapur/ore.

Vi ho già parlato del Cafè Brunetti in un precedente post, ma domenica sono andata al locale originale nel quartiere di Carlton e cioè il quartiere italiano per eccellenza di Melbourne. Si gira per le strade e si sente parlare italiano ovunque e, se non fosse per l’apparenza delle strade e delle casette a schiera stile inglese, saremmo in Italia perché il 90% dei negozi vendono prodotti italiani e quasi tutti i ristoranti sono italiani, di origine italiana o si vendono come tali. Anche da noi ci sono gli Egiziani che fanno la pizza, no? A parte una breve introduzione sul quartiere, volevo parlarvi del Caffè Brunetti http://www.brunetti.com.au . Il primo bar si trova in Faraday St, quasi angolo con Lygon St, la strada centrale di Carlton. Anche se presto si sposterà al 380 di Lygon St, la sua posizione originale. Vi parlo del primo bar perchè ce n’è un altro in Swanston St, nel centro di Melbourne, ed altri e poi anche a Dubai al Dubai Mall, e a Singapore al 01 – 35 …

Madrid y Espana

Così parlando, ieri sera, prima di dormire, stavo pensando a questa nuova avventura. E’ passato poco più di 1 mese da quando siamo in Australia e la verità che non ci sentiamo dall’altra parte del mondo. Alla fine viviamo in una città, su un’isola enorme che è quasi un continente, ma ci sono strade, negozi, non camminiamo a testa in giù 😉 e, quindi, vivendo qui, non si avverte di stare dall’altra parte del mondo. Cio’ che te lo fa’ avvertire è che devi fare i calcoli del fuso orario per capire quando puoi parlare con amici e familiari, il fatto che se pensi che vorresti andare a sciare a Natale, sei forse quasi già in ritardo per prenotare, se ti manca qualcuno ti devi organizzare per bene e per tempo per vederlo, se hai nostalgia di qualcosa o di un posto, spesso e volentieri te la tieni e soprattutto che non puoi vedere famiglia e amici così spesso, se non su Skype. Per il resto, non ci si sente dall’altra parte del mondo, è …

I cuscini dell’Ikea sono una farsa / Ikea’s sleeping pillows are a joke / Las almohadas del Ikea son una broma

Per fortuna o per sfortuna non ho mai frequentato troppo l’Ikea. Forse 2 o 3 volte in Italia per accompagnare mia madre e 3  in Spagna per necessità. Si aggiunge pero’ Melbourne che già detiene il record di 4 volte! Eh sì, perchè l’Ikea in Australia si trova anche in città e si puo’ raggiungere comodamente coi mezzi, dai quartieri vicini al centro o CBD, in circa mezzora. Per esempio l’Ikea di Richmond http://www.ikea.com/au/en/store/richmond/ col tram 109 verso Boxhill http://www.yarratrams.com.au/ senza mai cambiare, si fa’ tutta Collins St e poi si prosegue. In generale è divertente andare all’Ikea, soprattutto se non si va’ spesso o se si va’ con già tutto pianificato e ci si puo’ poi divertire a guardare e comprare i diversi gadget oppure se si accompagna qualcuno che ha le idee chiare e poi si fa’ lo stesso: si cazzeggia e si comprano i gadgets. Noi siamo riusciti a pianificare bene le nostre gite all’Ikea, poche cose da comprare, mirate e con licenza di cazzeggiare un pochino e comprare qualche piccolo premietto …