All posts tagged: new life

A Special Come Back: 2 Things that have changed my life // Un ritorno con il botto: 2 novita’!

I know, it’s been a long time since I last published a post on my blog, but everyday life with many things to do together with being lazy brought me to temporarily abandon this beautiful, relaxing and energising habit of writing.

How many times did I have something to write? Well, so many! But actually 2 things prevented me

Advertisements

24.12.12: Il menù della vigilia di Natale / Xmas Eve’s Menu

Finalmente le vacanze di Natale. Qualche giorno di ricognizione a Melbourne, sistema la casa, prepara le ultime cose per Natale, scrivi gli ultimi biglietti e compra le ultime prelibatezze o almeno quelle disponibili qua in Australia, contando che avremmo passato Natale con una famiglia australiana e non ci sarebbe stato tanto da cucinare. Un po’ sì pero’, per la vigilia. E allora, visto il poco tempo disponibile, pensiamo a cosa poter cucinare di facile e relativamente veloce, ma che possa risultare anche un po’ altrettanto speciale. Ed ecco il menù della vigilia. ANTIPASTO . Salatini al grana / rosmarino / salamino piccante (1° esperimento e piuttosto ben riuscito) . Tartine con crema di tonno / Prosciutto crudo San Daniele / Salamino piccante che ritorna (il giorno dopo si partiva e non si potevano lasciare avanzi) PRIMO . Risotto alla Milanese e cioè con lo zafferano (per fortuna il tempo ci ha assistito, la sera c’erano circa 18° SECONDO o PRE-DOLCE . Gorgonzola . insalata rucola, spinaci e noci DOLCE . Pandoro (c’eravamo già mangiati 2 …

Santa is coming in 4 days / Tra 4 giorni è Natale!!!

Continua non sembrarmi Natale, ma forse mi sembra un pochino più Natale ultimamente, forse per auto convincimento o perché sto ripetendo tante volte “Merry Xmas” alle persone e alla fine mi è entrato nella testa. Poi il panettone e l’albero sicuramente hanno aiutato, e oggi primo pezzetto di torrone bianco, duro con le mandorle. Direi piuttosto buono! Eh sì, sta proprio arrivando il natale che, a sorpresa, passeremo insieme a una famiglia australiana. Una bella notizia e sarà sicuramente una bella esperienza culturale. Il Natale australiano, al caldo e a casa di australiani. Già abbiamo assistito al 1° “barbie” di Natale, cioè il barbeque australiano. Qui ogni scusa è buona per organizzare un barbeque, mangiare e bere. Il condividere il mangiare e bere sembrano essere una cosa molto diffusa e chiaramente ogni paese lo fa’ in maniera molto diversa. Qui c’è molto più accento sul bere ininterrottamente fino al collasso invece che sul mangiare, cosa sulla quale in Italia c’è molta più attenzione sicuramente, anche se il bere non viene comunque trascurato. Le vacanze sono …

Banderas: amarilla-roja … azul-roja / Spanish Flag, Australian Flag / Bandiere e cugini

Hasta hace muy poco estaba acostumbrada a ver la bandera espanola por Madrid. Y muchas veces la enorme bandera espanola de Plaza Colòn. En Italia, si no vives en Roma o no es el 150 anho de la Republica, normalmente no ves muchas banderas por las calles. O por lo menos si hay, no son tan grandes. Creo que no somos muy nacionalistas ni patrioticos al no ser que hay la Euro Copa, el Mundial o estamos fuera de nostro paìs. O por lo menos eso parece. El otro dìa estaba corriendo y de repente me encuentro con la bandera australiana delante. Y he pensado como cambian las cosas tan rapido. Durante casi 3 anhos he visto la bandera amarilla y roja y ahora desde hace 3 meses ya ha cambiado de color. Es azul, roja y con un poco de blanco. Ya, porque ya estoy en Australia y otra etapa ha comenzado. Me llevo todo lo bueno de Espana en mi corazòn, me he ido màs rica, no de dinero, quizàs un poquito sì …

On the road… by Jack Kerouac

Ho finalmente finito di leggere “On the road” di Jack Kerouac, in lingua originale già che ci siamo così recupero un po’ il mio inglese. Bel libro, nulla da dire, e sicuramente sconvolgente per l’epoca. Probabilmente avrei dovuto leggerlo un po’ di anni fa’, quando magari non avevo ancora viaggiato tanto e sarebbe servito da stimolo per viaggiare e avrei sognato leggendo quelle pagine in vista di un futuro viaggio. Oltre al fatto che più vivi e più sperimenti e fai esperienza. Sarebbe stato, quindi, sicuramente più avventuroso o avvincente leggerlo almeno 10-15 anni fa’. Letto all’età di 30 anni ti da’ sicuramente uno spaccato della società americana dell’epoca, della “Beat generation” di come pur senza le comodità e con pochi soldi in tasca, e alle volte addirittura senza, questi ragazzi hanno girato gli Stati Uniti in lungo e in largo e sono arrivati fino in Messico. Alle volte certi passaggi li ho trovati un po’ noiosi e quasi ripetitivi o forse semplicemente sintomo del raccontare esattamente come fossero andate le cose, in ogni loro …

5 new Food trends in Melbourne and how to economically survive eating out in the city

  As I was told, Melbourne is the Food & Gourmet capital of Australia, among other titles such as the Fashion Capital for example. And it’s true, you can experience good food, also being Italian, and sometimes it seems to be eating in Italy. the prices though are extremely high. So here on one side are the 5-food trends, that may aswell contribute to keep up a VIP bills or not, and some tips from an article of The Age on how to eat out at reasonable prices. 5-food trends that will come to Melbourne from the US 1. Standing room only, eating standing up, without seating, I guess the Italian Aperitivo is still quite unfamiliar in Melbourne. You can find it at Eataly, outside Italy, in NYC for example. http://eatalyny.com/ 2. The virtual maitre d’, quite strange thing that to my opinion makes no sense, it’s either the real one or nothing. 3. Food camps, is this a way to feel close to the people who really live in these conditions, by spending less …

I cuscini dell’Ikea sono una farsa / Ikea’s sleeping pillows are a joke / Las almohadas del Ikea son una broma

Per fortuna o per sfortuna non ho mai frequentato troppo l’Ikea. Forse 2 o 3 volte in Italia per accompagnare mia madre e 3  in Spagna per necessità. Si aggiunge pero’ Melbourne che già detiene il record di 4 volte! Eh sì, perchè l’Ikea in Australia si trova anche in città e si puo’ raggiungere comodamente coi mezzi, dai quartieri vicini al centro o CBD, in circa mezzora. Per esempio l’Ikea di Richmond http://www.ikea.com/au/en/store/richmond/ col tram 109 verso Boxhill http://www.yarratrams.com.au/ senza mai cambiare, si fa’ tutta Collins St e poi si prosegue. In generale è divertente andare all’Ikea, soprattutto se non si va’ spesso o se si va’ con già tutto pianificato e ci si puo’ poi divertire a guardare e comprare i diversi gadget oppure se si accompagna qualcuno che ha le idee chiare e poi si fa’ lo stesso: si cazzeggia e si comprano i gadgets. Noi siamo riusciti a pianificare bene le nostre gite all’Ikea, poche cose da comprare, mirate e con licenza di cazzeggiare un pochino e comprare qualche piccolo premietto …