Australia, Events, Melbourne, Travel
Leave a Comment

Come sono gli Australian Open 2013 dal vivo?

View of Melbourne from The Australian Open 2013

View of Melbourne from The Australian Open 2013

Beh, essendomi trasferita a Melbourne una delle cose principali che avevo in mente, essendo un’appassionata di tennis, o meglio lo ero, ma ancora mi piace guardare il tennis e ogni tanto giocare, era andare agli Australian Open. Chissà quando riusciro’ a riprendere a giocare a Melbourne visto che affittano i campi a circa 20-25-30$ all’ora, escluse le luci. Comunque tornando agli Australian Open, ho preso i biglietti un paio di mesi fa’ per il weekend a metà del torneo per ragioni varie, ma ieri sono iniziati, ed ho scoperto che oggi avrebbero giocato parecchi italiani, compresa la Schiavone. Avendo scoperto che si puo’ anche comprare un ‘Ground Pass’ che costa 39$, 35$ se si compra prima dell’inizio del torneo, e che ti permette di accedere a tutti i campi, inclusa la Margaret Arena, ma esclusi i 2 stadi principali (Hisense e Rod Laver Arena), ieri sera poco prima di mezzanotte ho pensato che si poteva andare a dare un’occhiata. Infatti molti mi hanno anche consigliato di andare nei primi giorni con il Ground Pass perché si possono vedere molte partite e ad un prezzo accettabile. E così abbiamo fatto!

Australian Open 2013 - directions

Australian Open 2013 – directions

Abbiamo preso il 70, il tram che porta alla Lad Rover Arena e ai campi dell’Australian Open, che funziona da navetta gratuita per il torneo se in possesso del biglietto d’entrata per il tennis. Nel giro di 25 minuti eravamo lì. Il tram era completamente stracolmo! Centinaia di australiani, che venivano anche dai Grampions, una zona all’interno dello stato del Victoria, e che si erano alzati alle 6.30 di mattina. Vestiti stravaganti, di tutte le età, ma anche vari stranieri, sia residenti in Australia che venuti da lontano. Tutti contenti di passare una giornata di tennis in una giornata di sole calda, con 29C o forse qualcuno di più e dove di certo non si poteva evitare di mettersi la crema, un cappellino e bere un sacco d’acqua! Bene, arriviamo all’entrata, una bella coda davanti a noi, ma che si risolve in pochi minuti. Passo col biglietto elettronico direttamente sull’Iphone (si puo’ vivere anche senza stampante in casa, anche se ne vorrei una molto volentieri!🙂 ) e alle persone anziane, sì perché ce ne sono un bel po’ essendo anche un martedì mattina, viene gentilmente offerto di passare avanti e di non fare la cosa. Assolutamente molto civile!

Bene, molta gente, tutto azzurro, milioni di stand, di cibo, bibite, gadget e materiale promozionale vario. E poi, pensando all’Italia e quando si entra ai grandi eventi tipo concerti, quando vai alle partite, non ci siamo portati dietro nulla, né bottigliette d’acqua né nulla. E invece tutti, o quasi, sono arrivati con borse frigo piene di frutta, verdura, panini, bibite, acqua, e soprattutto alcuni vestiti per andare a una parata, manifestando l’orgoglio di essere australiani e magari gridando “Aussie, Aussie!”, anche quando in campo non c’era nessun australiano. Beh, folklorico e sicuramente allegro!

Ci dirigiamo verso la Margaret Arena e iniziamo a vedere l’incontro tra Sara Erranni e Carla Suarez-Navarro, che purtroppo finisce con la sconfitta della nostra connazionale.

Sara Errani serving at AusOpen 2013

Sara Errani serving at AusOpen 2013

E poi, dopo una pausa veloce per prendere da bere, si moriva di caldo e avevamo assolutamente bisogno di dissetarci un po’, inizia la partita tra Francesca Schiavone e la Kvitova. Inizia così, così, Francesca forse poco incisiva, ma comunque con un  bel gioco e perde con onore il 1° set 6-4. Poi rimonta e vince alla grande il 2° con una grinta da vendere e dei colpi fantastici, alcune sembrano delle bombe! Si porta a casa un bel 6-2. Poi inzia il 1° game del 3° set che sembra avere in mano, ma poi punto dopo punto se li lascia sfuggire via, si va interminabilmente a parità e vantaggio, per l’una e l’altra giocatrice, quando sembra che finalmente Francesca riesca a portarsi a casa il primo sudatissimo game, ma la sua pallina viene chiamata esonorabilmente “OUT”. Mannaggia!!! E lei grida in italiano: “E’ dentro quella palla!”, ma il punto viene aggiudicato all’avversaria che poi vince il game. Quel punto perso sembra infastidirla molto, è arrabbiata, sinceramente anche a me sembrava buona! E quindi parlotta con l’arbitro e continua a rimarcare al giudice di linea che era dentro e piano piano si ritrova già di qualche game sotto. Ma lei non molla, rimonta, ma poi, forse sbaglia troppo, forse ha perso la concentrazione, forse l’avversaria riesce a sbagliare in momenti meno strategici, perché non mi sembra abbia giocato decisamente meglio di Francesca, ma comunque si porta verso la vittoria… E ahimèil risultato è 6-4 2-6 6-2 per Petra.

Francesca Schiavone serving at AusOpen 2013

Francesca Schiavone serving at AusOpen 2013

Che emozione! Che bella partita! Grande Francesca comunque e grande Sara! Ma Andreas Seppi (6-2 6-4 6-2 vs Horacio Zaballos, argentino) e Roberta Vinci (6-4 7-5 vs Silvia Soler-Espinosa, spagnola ) sono passati al 2à turno, purtroppo Filippo Volandri non ce l’ha fatta.

Margaret Court Arena

Margaret Court Arena (Photo credit: Paolo Rosa)

FORZA ITALIA!!!

Sui campi azzurri, come azzurro e’ il colore della nostra nazionale, degli Australian Open. Una volta nella vita bisogna venirci, se non altro per vivere questa meravigliosa atmosfera, competitiva, ma assolutamente rispettosa dello sport e del suo spirito. D’altronde gli Australiani sono fautori della grande competitività, ma in totale lealtà. O anche per poi visitare il resto di questo meraviglioso paese!

Per i risultati completi di oggi 15.1.2013: http://www.australianopen.com/en_AU/scores/schedule/schedule7.html

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s