Month: November 2012

MOVEMBER?? A mistake or what?

MOVEMBER WHAT’s Movember? You’d think that maybe it’s a mispelling. But it’s not! I simply never heard of it! It’s a charity initiative only for men. And I hope no women are participating 😉 Basically men pay something like 20$ and they let their moustache grow for the whole month of November. The aim is to raise vital funds and awareness for men’s health, specifically prostate cancer and male mental health. They for sure do it in the US, UK, Australia and probably other countries. I think it’s something different and I just like it. It’s sometimes strange to see people on TV with evident moustache and it’s even stranger to see people you know one day without moustache and the next day they completely different! Well it’s just hilarious! And for a good cause! ———- // ———- Leggi Movember e pensi: “avranno sbagliato a scrivere la parola”. E invece no! Movember e’ un’iniziativa divertente di beneficienza. E’ solo per uomini, o almeno spero non ci sia nessuna donna che vi partecipo! Infatti consiste nel …

Banderas: amarilla-roja … azul-roja / Spanish Flag, Australian Flag / Bandiere e cugini

Hasta hace muy poco estaba acostumbrada a ver la bandera espanola por Madrid. Y muchas veces la enorme bandera espanola de Plaza Colòn. En Italia, si no vives en Roma o no es el 150 anho de la Republica, normalmente no ves muchas banderas por las calles. O por lo menos si hay, no son tan grandes. Creo que no somos muy nacionalistas ni patrioticos al no ser que hay la Euro Copa, el Mundial o estamos fuera de nostro paìs. O por lo menos eso parece. El otro dìa estaba corriendo y de repente me encuentro con la bandera australiana delante. Y he pensado como cambian las cosas tan rapido. Durante casi 3 anhos he visto la bandera amarilla y roja y ahora desde hace 3 meses ya ha cambiado de color. Es azul, roja y con un poco de blanco. Ya, porque ya estoy en Australia y otra etapa ha comenzado. Me llevo todo lo bueno de Espana en mi corazòn, me he ido màs rica, no de dinero, quizàs un poquito sì …

MADE IN ITALY … WOW!

I’ve been living in Melbourne out of 1 and a half suitcase for about 2 months and despite that I managed to get compliments on my attire (clothes, accessories, shoes) from random people on a tram, after a pilates class  and actually without trying too hard. This is not a kind of show-off line just to state how cool I am, but just to underline the fact that in Italy “we” make really nice products, especially Fashion-wise. And these kind of compliments were very welcomed for different reasons: they make me proud once again to be Italian and remember Italians are good at many things they allow me to interact with people and have a nice chat that help me understand more the Australian culture, just make me feel more integrated into the community or just have a good time they just some time cheer up my day, if I’m maybe a bit low for whatever well, at least I’m well dressed and have a chance here, since a lot is based on first impression …

Sorrento…ehm, Australia! / A day in the Mornington Peninsula

Hey, si inizia a girare un po’ e ad esplorare i luoghi nella zona di Melbourne, nello stato del Victoria. Quindi oltre a Sydney, nello stato del New South Wales (o Nuovo Galles del Sud), sono andata in giornata alla Mornington Peninsula. In macchina e’ un viaggio di poco più di 1 ora da Melbourne per arrivare all’inizio della Mornington Peninsula e di circa 2 ore per arrivare a Sorrento. Eh sì, esiste una Sorrento anche in Australia. E’ un grazioso paesino di mare, con una strada centrale piena di ristorantini, bar, pasticcerie e negozietti e poi si scende e si arriva alla spiaggia dove si trova un mare blu-azzurro, stupendo! Direi in competizione con altri bei mari in giro per il mondo. Al contrario di quello che troveremmo in Italia, sulla costa non ci sono case e, se ci sono, sono dissimulate dal verde. Vicino alla spiaggia ci sono dei servizi pubblici e delle panchine e poi un bar-ristorante, ma al di là della strada e poco altro. Sorrento è una perfetta sosta per …

Che accento strano / De Argentina no? / Are you from Argentina?

Circa 3 settimane dall’arrivo in Australia, ci siamo finalmente trasferiti nell’appartamento che avevamo trovato. Tra le varie cose da organizzare c’era anche da avvertire il portinaio che sarebbero arrivate degli scatoloni dall’Italia tra metà ottobre e l’inizio di novembre. Eh sì perché qui oltre ad avvertire, bisogna addirittura prenotare l’ingresso o l’ascensore per il carico / scarico di oggetti voluminosi o di molteplici di oggetti. Qui si guarda veramente al rispetto dell’altro. Ci sono, infatti, anche degli orari da rispettare sia durante la settimana che durante il weekend. Per esempio il sabato si puo’ scaricare solamente la mattina a partire delle 9 ed è proibito farlo la domenica. Sto sempre parlando di carichi ingombranti che coinvolgano l’uso della zona adibita allo scarico e del montacarichi. Quindi diligentemente e per non fare subito “l’italiana”, prenoto il mio ‘slot’ e tra le varie domande che mi rivolge il portinaio, si interessa sulla nostra provenienza e mi dice “So when are exactly your boxes coming from Argentina?” (“quando esattamente arrivano i vostri scatoloni dall’Argentina?”). Io rimango basita e …

Turismo in aumento / Tourism is growing

Leggete qui dal Corriere della Sera: http://www.corriere.it/cronache/12_novembre_06/un-miliardo-di-turisti_157b76b2-281c-11e2-9e66-88ac4e174519.shtml Nonostante la crisi il turismo è in aumento, chiaramente nei paesi emergenti. E l’Italia si posiziona 5a come destinazione mondiale dopo USA, Francia, Stati uniti, Spagna e Cina. E’ sicuramente una nota positiva. Vuol dire che le persone continuano a viaggiare e non si è persa la voglia, di scoprire, conoscere, sperimentare. L’Italia con destinazioni come Roma, Venezia e Firenze, solo per citarne alcune, forse potrebbe fare di meglio! Se solo sapessimo venderci e si agisse tutti verso la semplificazione dei processi, la protezione e la valorizzazione delle nostre bellezze! Comunque 5° posto non rimane poi male. Viva l’Italia! ———- // ———- I just read an article on the Corriere della Sera that says that tourism is increasing beyond the crisis and that we’ll be reaching 1 billion of tourists travelling by the end of this year. Being Nov 13th the Day estimated to be the dya of the number 1 billion tourist and OMT will celebrate it. Italy is 5th among the tourist choices worldwide after the …

Caffè Brunetti Melbourne, Dubai e Singapore. A Melbourne, come essere in Italia. / Caffè Brunetti Melbourne, Dubai Singapur/ore.

Vi ho già parlato del Cafè Brunetti in un precedente post, ma domenica sono andata al locale originale nel quartiere di Carlton e cioè il quartiere italiano per eccellenza di Melbourne. Si gira per le strade e si sente parlare italiano ovunque e, se non fosse per l’apparenza delle strade e delle casette a schiera stile inglese, saremmo in Italia perché il 90% dei negozi vendono prodotti italiani e quasi tutti i ristoranti sono italiani, di origine italiana o si vendono come tali. Anche da noi ci sono gli Egiziani che fanno la pizza, no? A parte una breve introduzione sul quartiere, volevo parlarvi del Caffè Brunetti http://www.brunetti.com.au . Il primo bar si trova in Faraday St, quasi angolo con Lygon St, la strada centrale di Carlton. Anche se presto si sposterà al 380 di Lygon St, la sua posizione originale. Vi parlo del primo bar perchè ce n’è un altro in Swanston St, nel centro di Melbourne, ed altri e poi anche a Dubai al Dubai Mall, e a Singapore al 01 – 35 …

Cavalli / Horses: Derby Day @ The Melbourne Cup, Saturday November 3rd

Finalmente è iniziata la settimana della Melbourne Cup! I Media già ne parlavano da un po’ e in generale c’era movimento in città e non solo per trovare il vestito adatto, nero e bianco i colori tipici del Derby Day, ma anche un copricapo appropriato. Sì perché ci sarebbe stata anche la Myer (la Rinascente australiana per intenderci) Fashion Competition per il miglior vestito. Per fortuna gli scatoloni sono arrivati giusto in tempo dall’Italia per ampliare la mia scelta in quanto a guardaroba e calzature, mentre il cappello, essendo un “must” e non possedendone uno adatto all’occasione, è stato un acquisto di Melbourne in una delle Gallerie di Little Collins St dove si scoprono migliaia di negozietti! Il mio l’ho trovato presso ‘Hair Addition’, Shop 44 The Walk Arcade, Melbourne, e le assistenti del negozio sono state molto gentili nell’aiutarmi nella scelta. Era la prima volta che avrei indossato un copricapo tipo Ascot, essendo l’evento simile alla famosa corsa di cavalli inglese, e quindi non sapevo bene cosa sarebbe stato appropriato. Volevo qualcosa di carino …